Messina-Giulianova, partita la prima fase della prevendita

Partita oggi la prima fase della prevendita dei tagliandi per assistere alla semifinale di ritorno della Coppa Italia di Serie D Messina-Giulianova in programma allo stadio “Franco Scoglio” mercoledì 3 aprile alle ore 20.30.

La prevendita sarà distribuita in due fasi. Previste tante agevolazioni e sconti per favorire una larga partecipazione di pubblico. Ecco di seguito tutte le indicazioni.

MESSINA – GIULIANOVA

3 aprile 2019 Stadio Franco Scoglio

PRIMA FASE – PREZZI ENTRO 29 MARZO 2019

SETTORE FAMIGLIA INTERO RIDOTTO DONNE
      under 18 – over 65  
Tribuna A   14 10 5
Tribuna B 15 10 7 5
Curva SUD   7 5 5
Settore Ospiti   10    

N.B. più diritti di prevendita

MESSINA – GIULIANOVA

3 aprile 2019 Stadio Franco Scoglio

SECONDA FASE – PREZZI DAL 30 MARZO 2019

 

SETTORE FAMIGLIA INTERO RIDOTTO DONNE FUORI CITTA’
      under 18 – over 65    
Tribuna A   19 10 14 10
Tribuna B 15 14 7 9 7
Curva SUD   10 5   5
Settore Ospiti   10      

N.B. più diritti di prevendita

 

AGEVOLAZIONI

FUORI CITTÀ.

È la tariffa agevolata per chi vive fuori Messina e vorrà essere presente al fianco della Biancoscudata. I biglietti a tariffa agevolata si possono acquistare al botteghino del PalaRescifina il giorno stesso della gara. Per usufruire dell’agevolazione sarà sufficiente esibire il biglietto del treno, dell’aereo o del pedaggio autostradale (del giorno 3 aprile) e dimostrare di essere residente o domiciliato fuori Messina.

TICKET FONTALBA FAMILY PASS.

L’iniziativa ed i prezzi rivolti alle famiglie sarà posta in essere in collaborazione con il main sponsor Acqua Fontalba. Con l’acquisto di un biglietto potranno entrare sino ad un massimo di cinque persone appartenenti tutti allo stesso nucleo familiare. Il biglietto FAMIGLIA potrà essere acquistato in prevendita soltanto presso l’agenzia Il Botteghino di viale della Libertà 391 e, il giorno della partita, presso il botteghino del PalaRescifina.

RIDOTTO 

Il tagliando a prezzo ridotto è riservato agli spettatori che non hanno compiuto il 18° anno di età e a chi ha compiuto il 65° anno. La società si riserva di effettuare un controllo sui documenti al momento dell’acquisto del biglietto e all’ingresso dello stadio.

SCUOLE CALCIO (ESCLUSIVAMENTE TRIBUNA B)

Prevista la possibilità dell’ingresso gratuito per bambini ed allenatori (massimo 2 per società) appartenenti alle scuole calcio di Messina e provincia. Per riservare la partecipazione delle scuole calcio bisogna inviare una email a segreteria@acrmessina2017.it con l’elenco dei bambini e degli allenatori. I genitori che accompagneranno i bambini pagheranno un biglietto ridotto da 5 euro ed i nominativi dovranno essere inseriti nell’elenco che invieranno le scuole calcio.

Il pacco con i biglietti per i genitori ed i free pass per i piccoli atleti e gli istruttori potranno essere ritirati in biglietteria il giorno della partita.

ISTITUTI SCOLASTICI.

Previsto un tagliando agevolato a 5 euro per gli studenti degli istituti scolastici di Messina. Le richieste, a cura delle segreterie delle scuole interessate, dovranno pervenire alla mail segreteria@acrmessina2017.it con l’indicazione di nome, cognome e classe degli studenti.

Il tagliando “scolastico” darà diritto all’ingresso esclusivamente in Curva Sud e Tribuna B.

PUNTI VENDITA.

La prevendita dei tagliandi per assistere alla gara Messina-Giulianova in programma allo stadio “Franco Scoglio” mercoledì 3 aprile alle ore 20.30 avverrà nei seguenti punti vendita autorizzati:

 

  • Bar delle Rose, piazza Castronovo;
  • Bar Maracanà, viale San Martino 403, tel. 090/2932010
  • Ricevitoria Bossa, via Tommaso Cannizzaro 132, tel. 090/669206;
  • Agenzia Il Botteghino, viale della Libertà 391, tel.090/343818
  • Tabacchi Manganaro, SS 114 km 15.300 Giampilieri Marina. Tel. 090/810761
  • Tabacchi Grandi Numeri, viale Europa 243, Torregrotta (Me). Tel. 090/9981754.

On line sul sito internet di PostoRiservato.it

Il giorno della gara, il botteghino del PalaRescina sarà aperto dalle ore 18.

L’ingresso gratuito è consentito ai bambini di altezza inferiore ad “un metro”