Il capitano Biccio: «Locri partita fondamentale. Tutti uniti e compatti»

Parla il Capitano. All’inizio della settimana che precede la sfida contro il Locri è Pietro “Biccio” Arcidiacono a fare da megafono allo spogliatoio giallorosso. Lo fa al termine della prima seduta di allenamento svolta al Franco Scoglio dove domenica ci sarà un vero e proprio scontro diretto per la salvezza e il Messina ci arriva dopo il pareggio esterno di Castrovillari.
«Anche se la partita non è stata bella dal punto di vista dello spettacolo, noi adesso dobbiamo badare al sodo e quello di Castrovillari è stato un buon punto, conquistato su un campo difficile».
Un punto che è servito a muovere la classifica. «Ma noi non la guardiamo perché la posizione che occupiamo, per tanti motivi che tutti conosciamo, non è da Messina. Proprio per questo pensiamo partita per partita e la nostra concentrazione, da oggi, è tutta sulla gara contro il Locri. È fondamentale vincerla, perché ci consentirebbe di scavalcarli in classifica, si allungherebbe la striscia di risultati utili consecutivi e anche per il morale della squadra. Abbiamo ormai acquisito una certa consapevolezza nelle nostre potenzialità, il gruppo è forte, unito, coeso e compatto per centrare l’obiettivo salvezza».
Quindi l’appello del Capitano a remare tutti dalla stessa parte per il bene del Messina. «In questo momento è fondamentale proseguire su questa strada, mettendo da parte le polemiche e tutte le altre discussioni che ci sono fuori dal rettangolo di gioco e che alla squadra non devono interessare. Bisogna pensare solo al campo, da qui alla fine del campionato. Un invito ai tifosi ed a tutto l’ambiente è quello di starci vicino, di stare uniti, tutti insieme, così come unita e compatta è la squadra, per un obiettivo che è alla nostra portata. Ognuno di noi è pronto a fare la sua parte».