«Concentrati e determinati. Partita importante per noi»

Non solo un simbolo. Non solo quella fascia di capitano tanto pesante. Pietro Arcidiacono ha ereditato da domenica scorsa anche il ruolo di guida dello spogliatoio del Messina in un momento assai importante per la squadra biancoscudata. «Mi fa piacere – afferma “Biccio” alla vigilia della gara di Coppa Italia contro l’Albalonga – ma a me piace dire che siamo tutti capitani. Poi, è normale che c’è il più giocatore grande, quello con più esperienza ma dal mio primo giorno qui mi sento una grande responsabilità».
La sconfitta contro la Cittanovese deve essere messa subito in archivio e cercare di superarla nel minor tempo possibile. Anche per questo i quarti di finale di Coppa Italia in programma domani contro l’Albalonga possono rappresentare un’occasione di riscatto.
«La partita contro la Cittanovese ha lasciato amarezza perché nel secondo tempo stavamo giocando bene, ma dobbiamo raccogliere le cose positive, anche se fa male perdere in quel modo. Ma il calcio è questo. Alla partita di domani dobbiamo arrivare carichi, tutti. Dobbiamo essere sul pezzo, è una partita importante e affrontiamo una squadra forte come il Bari. Il mister li conosce bene e ci ha fatto un paio di nomi di gente che ha vinto tanti campionato di serie D, ha fatto C e B. L’Albalonga ha difficoltà in campionato ma è stata costruita per vincere, per affrontare campionato ai vertici. Bisogna andare lì con il coltello tra i denti, concentrati e determinati perché sarà una partita tosta».