Prevenzione, cura e ricerca. Il Centro IRCCS Neurolesi Bonino-Pulejo al fianco del Messina

Il Centro Irccs Neurolesi Bonino-Pulejo al fianco dell’Acr Messina. L’importante Centro di Ricerca, riconosciuto a livello nazionale nel settore delle “neuroscienze nell’ambito della prevenzione, del recupero e trattamento delle gravi cerebrolesioni acquisite”, e la società giallorossa hanno siglato un accordo di partnership con il quale l’Irccs affiancherà e seguirà tutti i tesserati dell’Acr per le prestazioni di diagnostica strumentale e/o analisi clinico-chimiche, le visite mediche e tutti gli accertamenti sanitari necessarie e propedeutiche alla valutazione della performance degli atleti giallorossi in collaborazione con lo staff medico della società.
Nell’ambito delle attività di ricerca dell’Irccs, e con l’obiettivo di avviare protocolli di ricerca, verranno utilizzate innovative apparecchiature e tecnologie in campo riabilitativo e diagnostico, con il coinvolgimento degli atleti dell’ACR Messina in coerenza e senza interferenza con l’attività agonistica.
La società ringrazia il professore Placido Bramanti per l’attenzione e la sensibilità al progetto che l’Acr Messina intende portare avanti sul territorio. «La collaborazione con l’Irccs Neurolesi Bonino-Pulejo – afferma la società – è un motivo d’orgoglio per la nostra società perché ci lega ancora di più al territorio e alle sue eccellenze. Siamo convinti che l’esperienza e la professionalità di tutto il personale medico, paramedico, infermieristico e amministrativo dell’Irccs potrà essere un vantaggio e garantire una marcia in più per il benessere fisico dei nostri atleti».