Il presidente Sciotto: “Offesa la mia dignità”

Le dichiarazioni del presidente dott. Pietro Sciotto in merito alle ultime notizie apparse su alcuni organi di stampa: “Non accetto di essere considerato come un presidente che non paga gli stipendi ai suoi tesserati. Sono stato umiliato e ferito nell’orgoglio: in quarant’anni di attività imprenditoriale ho sempre onorato i miei impegni con estrema puntualità. Quello che sta accadendo in questi giorni mi fa riflettere sulla prosecuzione del mio rapporto con l’Acr Messina. Non merito insinuazioni da parte dei giocatori, un’offesa alla mia persona e alla mia dignità; per tale motivo nei prossimi giorni agirò legalmente per il danno d’immagine arrecato. Denunceremo inoltre tutti i calciatori alla Procura Federale per aver immotivatamente disertato gli allenamenti”.