Messina beffato al fotofinish: pari pirotecnico con la Palmese

L’orgoglio contro le motivazioni. Il risultato è un pari pirotecnico, tra sorpassi, controsorpassi, errori difensivi e continui ribaltamenti di fronte: Messina e Palmese non si risparmiano fino al 90°, il risultato è un 4-4 con beffa finale per la squadra di Modica e Facciolo.

Pessimo l’inizio dei giallorossi, sotto di due gol dopo quaranta minuti grazie alle marcature di Molinaro e Gagliardi, lesti ad approfittare nel cuore dell’area delle amnesie della difesa di casa. Allo scadere della prima frazione, Andrea Migliorini trova il jolly con un fendente dalla lunghissima distanza: Messina nuovamente in gara dopo il lungo torpore iniziale.

Cozzolino rileva Bucca all’intervallo, gli schemi offensivi trovano nuovo vigore. Il terzino campano serve a Mascari il pallone del pari, lo stesso centravanti di Termini Imerese si guadagna poi il rigore che il subentrato Cocuzza trasformerà nel gol del momentaneo 3-2. A tre minuti dallo scadere Rosafio si incarica del remake di una nuova fuga per la vittoria, in progressione a centrocampo fino all’appuntamento a tu per tu con l’estremo difensore calabrese Capone: l’undicesima rete in campionato è solo una formalità. Risultato apparentemente in cassaforte, poi lo show di Vitale: un gol di rapina in area e un’incornata sugli sviluppi di un corner per l’inaspettata rimonta.

MESSINA-PALMESE  4-4

Marcatori: Molinaro (P) al 29’, Gagliardi (P) al 40’, Migliorini (M) al 47’ p.t.; Mascari (M) al 12’, Cocuzza (M) su rigore al 18’, Rosafio (M) al 42’, Vitale (P) al 45’ e al 50’ s.t.

Messina (4-3-3): Meo; Bruno, Bucca (dal 1’ s.t. Cozzolino), Manetta, Inzoudine; Bossa, Migliorini, Lavrendi (dal 45’ s.t. Barbera); Rosafio (dal 42’ s.t. Carini), Mascari, Ragosta (dal 13’ s.t. Cocuzza). (Rinaldi, Cassaro, Misale, Iudicelli, Prisco). All. Facciolo (Modica squalificato).

Palmese (4-3-3): Capone; Colombatti, Cucinotti, Castro, Gambi; Langwa (dal 24’ s.t. Pellegrino), Mazzone (dal 31’ s.t. Monticelli), Vitale; Molinaro, Trentinella (dal 24’ s.t. Quiroga), Gagliardi. (Saitta, Galullo, Lavilla, Armenise, Galliano, Conigliaro). All. Pellicori.

Arbitro: Munerati di Rovigo.

Note: ammoniti Manetta (M), Bruno (M), Colombatti (P), Quiroga (P) e Cucinotti (P).