Pari a reti bianche a Eboli

Sfuma definitivamente il sogno playoff del Messina: pari a reti bianche a Eboli nel giorno del successo dell’Ercolanese a Barcellona Pozzo di Gotto, la matematica prende il sopravvento sulle buone intenzioni.

Al “Dirceu” campo irregolare e temperature estive, uniche plausibili giustificazioni per la giornata di scarsa vena dei giallorossi. Le occasioni migliori portano la firma di Mascari e Ragosta; Rinaldi è per molto tempo spettatore non pagante.

Nella ripresa consueta girandola di sostituzioni per provare a raggiungere quella vittoria esterna che manca oramai da quasi quattro mesi (2-1 sul Paceco a Trapani): non bastano, tuttavia, gli ingressi di Cocuzza, Carini e Stranges, il risultato resta inchiodato sulla parità fino al triplice fischio del signor D’Ancora.

EBOLITANA-MESSINA  0-0

Ebolitana (4-3-3) Lombardo; Padovano, Russo, Nigro, De Angelis; Coulibaly, Pecora, Federico (dal 18’ s.t. Serroukh); Mounard (dal 46’ s.t. Gambardella), Scalzone, Della Corte (dal 10’ s.t. Stoia). (Mazzella, Ruggiero, Vacca, Didiba, Guissè, Viscido). All. Pepe.

Messina (4-3-3) Rinaldi; Lia, Bruno, Manetta, Inzoudine; Cozzolino (dal 15’ s.t. Balsamà), Bossa (dal 1’ s.t. Migliorini), Lavrendi; Rosafio (dal 35’ s.t. Stranges), Mascari (dal 15’ s.t. Carini), Ragosta (dal 1’ s.t. Cocuzza). (Meo, Barbera, Bucca, Iudicelli). All. Facciolo (Modica squalificato).

Arbitro: D’Ancora di Roma 1.

Note: ammoniti Russo (E), Mascari (M), De Angelis (E), Padovano (E).