Il Messina sfiora il blitz a Troina

Colpo esterno solo accarezzato per il Messina al “Silvio Proto” di Troina: su un campo al limite della praticabilità, gli uomini di Giacomo Modica spaventano la capolista con una lunga serie di occasioni, al 90’ si concretizza un risultato ad occhiali che non accontenta nessuno.

Misale vince il ballottaggio con Cassaro per un posto sulla corsia sinistra, a centrocampo Lavrendi rileva Balsamà dopo lo stop per squalifica: il tecnico mazarese conferma in blocco la squadra vittoriosa con il Roccella per provare un nuovo assalto alla zona playoff. Dopo mezz’ora di sopralluoghi e tentennamenti, il signor Arace di Lugo di Romagna dà inizio alle ostilità sul sintetico del “Proto” vistosamente allentato dalla pioggia. Rosafio e Bossa sfiorano subito il vantaggio, la prima frazione si chiude con un dubbio contatto in area tra De Col e Ragosta che scatena le proteste dei giallorossi. Nella ripresa è ancora un monologo del Messina con Yeboah e il subentrato Cocuzza ad impegnare l’estremo ennese Van Brussel. Dall’altra parte è invece strepitoso Meo in risposta ad una conclusione di Souare. Sui titoli di coda l’azione più contestata, quando l’arbitro romagnolo annulla per un presunto fuorigioco il gol da tre punti di Cozzolino.

Il risultato nobile ottenuto in casa della prima forza del campionato lascia solo amarezza nello spogliatoio ospite: la contemporanea vittoria dell’Ercolanese ad Acireale complica infatti la rincorsa agli spareggi; l’obiettivo dista ora dieci lunghezze da recuperare nelle nove rimanenti giornate di campionato.

TROINA-MESSINA 0-0

TROINA (3-4-3) Van Brussel; Ruano, De Col, Silvestri; Fricano Gia., Mustacciolo (dal 24’ s.t. Da Silva), Tuninetti, Orlando (dal 17′ s.t. Diop); Piyuka (dal 1′ s.t. Adeyem), Vazquez, Meta. (Spano, Vera Martin, Souare (dal 1′ s.t. Souare), Diop, Fricano Gio., Fernandez, Ott Vale). All. Pagana.

MESSINA (4-3-3) Meo; Lia (dal 6’ s.t. Stranges), Bruno, Manetta, Misale; Cozzolino, Bossa (dal 43’ s.t. Iudicelli), Lavrendi (dal 35′ s.t. Migliorini); Rosafio, Yeboah (dal 23′ s.t. Cocuzza), Ragosta (dal 7′ s.t. Cassaro). (Rinaldi, Bucca, Balsamà, Carini). All. Modica.

Arbitro: Arace di Lugo di Romagna