Febbre a 90°: il Messina supera il Roccella

La fuga per la vittoria di Rosafio come fotografia del match tra il Messina e il Roccella di Mimmo Giampà: uno scontro a viso aperto deciso da uno degli elementi dotati di maggior classe, una dimostrazione di orgoglio e volontà.

Le ambizioni playoff dei giallorossi si scontrano con la fame di punti dei calabresi, giunti al “Franco Scoglio” con il poco invidiabile score di tre punti in undici trasferte stagionali. In campo, tuttavia, è un’altra storia: gli uomini di Modica impiegano molto tempo per trovare lo spunto decisivo, la gara resta equilibrata fino alla pregevole azione tra Rosafio e Ragosta che porta Yeboah a realizzare il settimo gol in riva allo Stretto (undici quelli messi a segno nell’arco dell’intero campionato). Una trama studiata più volte in allenamento, con il “Cobra” ancora generoso assist-man per la freddezza e il cinismo del centravanti originario di Accra.

Minimo vantaggio all’intervallo, poi la reazione del Roccella, in gol con un’incornata di Plescia nel cuore dell’area. Gli ospiti ci provano a più riprese, Tassone manda di poco alto il match-ball decisivo ad un minuto dal 90’. Sul ribaltamento di fronte Lia innesca Rosafio con un traversone millimetrico, l’ex Lecce scarta l’incolpevole Scuffia e deposita in rete il pallone della vittoria: Curva in visibilio, Messina sugli scudi fino al triplice fischio della signora Finzi.

In classifica resta invariata la distanza con l’Ercolanese, vittoriosa per 5-0 nel derby con la Gelbison. Per il Messina saranno ora decisive le due trasferte contro le prime della classe: da Troina e Vibo Valentia passa oggi il treno playoff.

MESSINA-ROCCELLA  2-1

Marcatori: Yeboah (M) al 26’ p.t.; Plescia (R) al 3’, Rosafio (M) al 44’ s.t.

MESSINA (4-3-3) Meo; Lia, Bruno, Manetta, Misale (dal 18’ s.t Cassaro; dal 30’ s.t. Bucca); Cozzolino (dal 20’ s.t. Cocuzza), Bossa, Balsamà (dal 13’ s.t. Iudicelli); Rosafio, Yeboah, Ragosta (dal 40’ s.t. Stranges). (Rinaldi, Prisco, Barbera, Carini). All. Modica.

ROCCELLA (3-4-3) Scuffia; Cordova, Chiochia, Strumbo; Faiello, Voltasio (dal 47’ s.t. Pittelli), Gattabria (dal 30’ s.t. Commisso), Malerba; Faella (dal 20’ s.t. Tassone), Plescia, Catalano (dal 40’ s.t. Pagano). (Jusufi, Minunzio, Riitano, Surace, Filippone). All. Giampà.

Arbitro: Finzi di Foligno.

Ammoniti: Balsamà e Rosafio.