Riscatto Messina: Ragosta ribalta il Paceco

Due morsi del “cobra” Ragosta per superare il penultimo ostacolo dell’anno solare: il Messina stende in rimonta il Paceco al Provinciale di Trapani in una gara decisa solo sui titoli di coda.

Sono i padroni di casa, infatti, a chiudere in vantaggio il primo tempo grazie a Blandina, abile ad incunearsi nella difesa giallorossa approfittando di un’incomprensione tra Rinaldi e Manetta. Modica opera un triplo cambio alla ripresa delle ostilità: il Messina si ripresenta in campo con quel 4-2-4 già vito nella gara con la Sancataldese, Ragosta e Mascari vanno ad affiancare i titolari Yeboah e Rosafio.

Nel momento migliore del Paceco, che colpisce per due volte con Marino e Bulades i legni della porta difesa da Rinaldi, i giallorossi trovano lo spunto per ribaltare il risultato: Yeboah si procura due rigori grazie ad improvvise accelerazioni in area, Ragosta raccoglie senza esitazioni i frutti dopo la semina. L’attaccante ghanese è ancora protagonista al 91’ quando colpisce il palo a portiere battuto. Il Paceco prova un inutile assedio fino al triplice fischio del signor Gullotta di Siracusa, ultimo atto prima di festeggiare il secondo successo esterno in campionato.

PACECO-MESSINA  1-2

Marcatori: Blandina (P) al 43’ p.t.; Ragosta (M, rig.) al 35’ e al 37’ s.t.